Insights
Jun 20, 2016


L'universo indipendente della digital fabrication e dei Fab Lab può interagire con quello dei brand più noti?

Brand e makers, così lontani così vicini.

Partiamo con il provare a capire chi sono i makers, perché ad oggi molti ancora si chiedono cosa fanno e dove vogliono andare i moderni artigiani digitali.

Sia nel caso si tratti di un hobby che di una professione vera e propria, i makers sono persone curiose, creative e piene di risorse, in grado di sviluppare progetti innovativi basandosi sulla condivisione di cultura, sapere, tecnologie e spazi di progettazione: uno strano incrocio tra hackers digitali e artigiani tradizionali. Forse ad oggi sono ancora un nicchia di liberi pensatori, ma abbastanza grande per avere delle proprie fiere e riviste di riferimento.

Quello che ci interessa capire è se un universo indipendente come quello della digital fabrication e dei Fab Lab può interagire con quello dei brand più noti, e quali sinergie possono mettersi in moto dal loro incontro.

Nuovi percorsi di innovazione

Il primo e più naturale terreno comune è l’innovazione. General Electric è un brand apparentemente distante anni luce dal movimento dei maker, eppure il colosso industriale da 130 bilioni di dollari l’anno ha capito che, rispetto a quando impiegava anni e milioni di dollari per sviluppare un nuovo prodotto, oggi con l’aiuto della digital fabrication e della condivisione può farlo con una frazione di costi e tempi. Così ha messo in campo diverse iniziative legate all’innovazione come i GE Garages, veri e propri Fab Lab dove makers ed esperti dell’azienda possono ritrovarsi e lavorare insieme su nuovi progetti, seguendo il principio che l’innovazione può nascere dall’intuizione di chiunque.

Anche Sony ha recentemente lanciato una simile iniziativa negli Stati Uniti con il programma Future Lab, attraverso il quale mette a disposizione dei makers prototipi e concept innovativi partoriti direttamente dai propri reparti R&D in Giappone, dando a chiunque la possibilità di portare a termine progetti che magari non avrebbero mai visto la luce.

Rafforzare il proprio posizionamento

Come tutti sanno un Fab Lab non si può chiamare tale se mancano stampanti 3D, laser cutter e frese a controllo numerico. È quindi per diritto acquisito che Autodesk, il primo brand ad aver sviluppato un software 3D, ha iniziato ad affiancare il proprio nome a quello dei makers, rafforzando quindi il proprio posizionamento di assoluto pioniere nel mondo della tecnologia. È così nata Artist-in-Residence, una delle collaborazioni più interessanti tra brand e makers: il programma di Autodesk accoglie designer, artisti, ingegneri e altri innovatori per esplorare il futuro della progettazione presso Pier 9, il laboratorio di innovazione di Autodesk nel cuore di San Francisco.

Ma cosa cambia rispetto alle iniziative di GE e Sony?

Bene al Pier 9 non si inventano prodotti che potranno portare profitto all’azienda, ma si esplorano i confini di ciò che potrà essere progettato domani. I makers avranno la proprietà intellettuale delle loro invenzioni, a patto che le condividano con il mondo intero attraverso Instructables, il portale di DIY più noto ed attivo al mondo che guarda caso Autodesk ha acquisito nel 2011.

Quindi?

Lo scenario che abbiamo provato a descrivervi è sicuramente in evoluzione, e il futuro è ancora tutto da costruire e ricco di opportunità, sia per i brand che per il movimento dei makers. La verità però è che perché questo futuro sia roseo, i brand dovranno stare attenti a non distaccarsi dai loro valori e dalla loro promessa di marca, rischiando di tradire il rapporto con i loro interlocutori.

Giacomo Colombo

Condividi su

CBA Italia

Via San Francesco 15, 20122 – Milano
Mappa e indicazioni

Telefono +39 02 3057 461
Email

© 2014 CB’A Srl
All Rights Reserved

P.IVA 05940620965

Siamo un network di 11 uffici distribuiti in tutto il mondo,
300 professionisti che lavorano su progetti provenienti da oltre 30 Paesi.

CBA Global en
CBA France FR / EN
CBA UK EN
CBA Italy IT / EN
CBA Spain ES
CBA Turkey EN
CBA Middle East EN
CBA Asia Pacific EN
CBA North America EN
CBA South America EN

Digita una o più parole e premi invio

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nome

Cognome

Indirizzo email

Dovrai confermare il tuo indirizzo per attivare l'iscrizione.
Cliccando "Iscriviti" accetti le condizioni della nostra privacy policy.

Termini e condizioni

Informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") Conformemente all'impegno e alla cura che CBA dedica alla tutela dei dati personali, La informiamo sulle modalità, finalità e ambito di comunicazione e diffusione dei Suoi dati personali e sui Suoi diritti, in conformità con quanto prescritto dall'art. 13 del D. Lgs. 196/2003 

TIPI DI DATI TRATTATI
Dati di Navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 

COOKIES  
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente. 

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO 
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. 

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI 
I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la sede di CBA e sono curati solo da personale tecnico incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.

IL "TITOLARE" DEL TRATTAMENTO
Il "titolare" del trattamento dei dati è CB'A Srl, con sede legale in Milano, Via S. Primo 4. 

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare.